Atlante di Torino



 

image-1image-1 Parte integrante della vita cittadina

L’Università e i suoi studenti sono stati parte integrante della vita cittadina già alla fondazione, nel 1404, per iniziativa del Principe Ludovico di Acaja, nell’800, durante il Risorgimento, con docenti come Cesare Lombroso e Arturo Graf, quando divenne una delle più prestigiose, fino al Novecento, che la vide centro dell’antifascismo,.

 

image-1L’epopea delle Sartine e degli Studenti image-1
La vita degli universitari per lungo tempo procedette di pari passo con quella delle sartine che, numerosissime, lavoravano proprio nei laboratori intorno a via Po.

La loro vità però non era certo facile: a fine 800 lavoravano anche 14 ore al giorno. Nel 1883 venne organizzato il primo sciopero femminile che portò a un cambiamento radicale: hanno la possibilità di diventare anche mannequin, si vestono meglio, frequentano gli studenti dell’Università.
Nel 1911 c’erano 798 laboratori con 4.925 lavoranti.
La festa delle sartine dette anche Caterinette, dal nome della loro patrona, S.Caterina, era il 25 novembre e veniva celebrata con un grande ballo organizzato appunto dal Circolo delle Caterinette, sciolto nel 1971.


 

 


Vedi le immagini del Rettorato dell'Università di via Po